La carta igienica è uno dei prodotti più comuni nella nostra vita quotidiana, ma molti di noi non si rendono conto che la produzione di carta tradizionale ha un impatto devastante sull’ambiente. Ogni anno, migliaia di ettari di foreste vengono abbattuti per produrre carta, tra cui quella utilizzata per realizzare la carta igienica.

Il disboscamento sta distruggendo il nostro pianeta. Ogni giorno, tantissimi alberi vengono abbattuti per scopi commerciali, come la produzione di carta igienica. Questo non solo distrugge l'habitat di molte specie animali, ma contribuisce anche al cambiamento climatico e alla perdita di biodiversità. Non si contano poi le comunità locali e le popolazioni indigene che trovano lì il proprio sostentamento.

Ma c'è ancora speranza. Il disboscamento si può fermare attraverso la conservazione delle foreste. Ognuno di noi può fare la propria parte con scelte di consumo più consapevoli.

Come raggiungiamo l'obiettivo?

Ci siamo innamorati dell’idea che Paff possa fare la differenza con un prodotto che nasce senza abbattere alberi. La nostra carta igienica è realizzata in cellulosa di bambù, una pianta che cresce fino a 30 volte più velocemente di qualsiasi albero. Il bambù inoltre non richiede pesticidi o fertilizzanti, quindi è la scelta più sostenibile per la produzione di carta.

Ma abbiamo deciso di non fermarci qui: abbiamo puntato in alto. Non solo non vogliamo che nemmeno un albero venga abbattuto per la produzione dei nostri prodotti, ma ogni 200 rotoli acquistati ne piantiamo uno. Facciamo insieme il bene del nostro pianeta.

191

alberi
piantati

112690

kg di CO2 assorbita

3

famiglie supportate

Gli ingredienti della ricetta Paff sono la sostenibilità e il design, conditi da una spruzzata di consapevolezza, che non guasta mai.

Noi siamo pronti a fare la nostra parte. Un rotolo alla volta, con il tuo aiuto.